Seleziona una pagina

[vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]
[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]

Generalità sulla caduta

Il rischio di caduta è un concetto fondamentale da padroneggiare nel lavoro in quota. La severità di una caduta dipende da parametri indipendenti:

• La massa dell’utilizzatore con la sua attrezzatura:

Più aumenta la massa, maggiore sarà la quantità di energia da dissipare durante la caduta.

• L’altezza della caduta:

Più aumenta l’altezza della caduta, maggiore sarà la quantità di energia da dissipare. Inoltre il rischio di colpire un ostacolo è maggiore.

• La posizione rispetto all’ancoraggio:

Quando il lavoratore sale al di sopra dell’ancoraggio, la severità della caduta aumenta. Il concetto di fattore di caduta è talvolta utilizzato per descrivere la posizione del lavoratore rispetto all’ancoraggio e la severità della caduta. Questo concetto è adatto alle situazioni di arrampicata, trattenuta o posizionamento, con un cordino in corda dinamica.

Precauzioni in base al sistema utilizzato:

le istruzioni tecniche indicano i limiti di utilizzo dei dispositivi, soprattutto in termini di altezza di caduta e di posizione di lavoro rispetto all’ancoraggio.[/vc_column_text][vc_separator color=”grey” align=”align_center”][vc_column_text]

Anticipare i mezzi di evacuazione rapida

• Limitare gli effetti della sospensione inerte:

In caso di caduta con conseguente perdita di coscienza, o incapacità del lavoratore, la sospensione inerte nell’imbracatura rappresenta un pericolo vitale da trattare con urgenza. Le squadre di lavoro devono essere attrezzate e formate per evacuare rapidamente un compagno ferito.

• Evacuare un ferito in autonomia:

Le soluzioni di evacuazione dei lavoratori devono essere determinate all’apertura di ogni cantiere.

L’installazione delle corde di lavoro può integrare sistemi sbloccabili che consentono l’evacuazione dal basso.

Il lavoro in solitaria deve essere bandito: un lavoratore può trovarsi da solo in quota, ma almeno una persona formata per l’evacuazione deve essere presente ed equipaggiata sul cantiere.[/vc_column_text][vc_separator color=”grey” align=”align_center”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

1. La trattenuta

Un sistema di trattenuta permette di delimitare un’area di lavoro, impedendo al lavoratore di entrare in una zona con rischio di caduta. Questo tipo di dispositivo non è destinato ad arrestare una caduta dall’alto.[/vc_column_text][vc_single_image image=”3827″ border_color=”grey” img_link_large=”” img_link_target=”_self” img_size=”full” alignment=”center”][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

2. Il posizionamento sul lavoro

Un sistema di posizionamento sul lavoro sostiene l’utilizzatore e gli permette di posizionarsi con precisione, in appoggio o in sospensione. Questo sistema non è progettato per arrestare le cadute, l’utilizzatore deve stare in tensione sul suo sistema di posizionamento.

Il sistema di posizionamento sul lavoro deve essere completato da un sistema di arresto caduta.[/vc_column_text][vc_single_image image=”3829″ border_color=”grey” img_link_large=”” img_link_target=”_self” img_size=”full” alignment=”center”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]

3. L’arresto caduta

Il sistema di arresto caduta è un dispositivo di assicurazione, indipendente dalla modalità di progressione o di posizionamento sul lavoro, collegato al punto di attacco A (anticaduta) dell’imbracatura.

Il sistema di arresto caduta non impedisce la caduta libera. La sua funzione è di arrestarla riducendo la forza di arresto subita dall’utilizzatore. Deve quindi essere utilizzato prevedendo una distanza di sicurezza per la caduta libera: il tirante d’aria.[/vc_column_text][vc_single_image image=”3832″ border_color=”grey” img_link_large=”” img_link_target=”_self” alignment=”center” img_size=”full”][vc_separator color=”grey” align=”align_center”][vc_column_text]

Il limite della forza di arresto: assorbimento dell’energia della caduta:

Un sistema di arresto caduta deve garantire che la forza di arresto subita dall’utilizzatore non superi 6 kN.

Un sistema di arresto caduta generalmente comprende un assorbitore di energia, progettato per ridurre la forza di arresto, per un’altezza di caduta massima predefinita e in condizioni specificate nell’istruzione tecnica.

Un cordino in corda dinamica ha una ridotta capacità di assorbimento di energia. Il suo utilizzo richiede grande attenzione: ridurre l’altezza potenziale della caduta e rispettare la posizione di lavoro sotto l’ancoraggio.

Un cordino di fettuccia o un cavo, senza capacità di assorbimento di energia, non può essere utilizzato come anticaduta.[/vc_column_text][vc_single_image image=”3836″ style=”vc_box_outline” border_color=”grey” img_link_large=”” img_link_target=”_self” img_size=”full”][vc_single_image image=”3837″ style=”vc_box_outline” border_color=”grey” img_link_large=”” img_link_target=”_self” img_size=”full”][vc_separator color=”grey” align=”align_center”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/2″][vc_column_text]

• Distanza di arresto caduta e tirante d’aria:

Il tirante d’aria è l’altezza minima da prevedere sotto un sistema di arresto caduta affinché l’utilizzatore non urti degli ostacoli nell’arresto della propria caduta.

L’altezza necessaria varia a seconda del sistema utilizzato (cordino con assorbitore di energia, anticaduta di tipo guidato…), del peso dell’utilizzatore e della sua posizione iniziale rispetto all’ancoraggio.

Il tirante d’aria prende in considerazione:

– la distanza di arresto dei dispositivi mobili, o la lunghezza del cordino (A),

– la lunghezza dell’assorbitore di energia dopo lacerazione (B),

– l’altezza media dell’utilizzatore (C),

– un margine di sicurezza (D),

– l’eventuale allungamento del supporto (elasticità della corda) (E).

Una stima del tirante d’aria viene proposta nell’istruzione tecnica di ogni dispositivo.
[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/2″][vc_single_image image=”3839″ border_color=”grey” img_link_large=”” img_link_target=”_self” img_size=”full”][/vc_column][/vc_row]

Share This

Share This

Share this post with your friends!